Salta al contenuto

25 Aprile: Anp-Cia, occasione di riflessione e impegno civile contro la guerra

Piena adesione dell’Associazione alle iniziative per il 77° anniversario della Liberazione

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Indietro

25 Aprile: Anp-Cia, occasione di riflessione e impegno civile contro la guerra

Roma, 22 aprile 2022

25 Aprile: Anp-Cia, occasione di riflessione e impegno civile contro la guerra

Roma, 22 apr - La ricorrenza del prossimo 25 Aprile arriva come un'occasione unica e preziosa di profonda riflessione e impegno civile a salvaguardia e promozione dei valori di pace e libertà. Abbiamo il dovere della memoria, presidiandone il rispetto con esempi di giustizia sociale e solidarietà concreti. In vista dell'imminente Festa della Liberazione e con il pensiero alla terribile guerra in Ucraina, è questo il messaggio di Anp, l'Associazione nazionale pensionati di Cia-Agricoltori Italiani.

    Le vicende di queste settimane, sottolinea Anp-Cia, con l'aggressione armata della Russia nei confronti dell'Ucraina ci riportano a quanto, ormai molti anni fa, ha vissuto l'Italia con l'occupazione nazifascista: morte, distruzione, dolore, sofferenze, fame e miseria per la popolazione. La mente va alla lotta di liberazione e di resistenza dal nazifascismo che vide anche tante donne e uomini dell'agricoltura, fra tutti i fratelli Cervi, lottare contro il regime e il dominio del fascismo.    

    Dunque, aggiunge Anp-Cia, tornare su questo passaggio cruciale nella storia del nostro Paese, attraverso la ricorrenza del 25 Aprile, non solo è necessario e doveroso, ma anche ulteriormente costruttivo per seminare, tra le generazioni, nuova democrazia e i suoi principi fondanti, nella tutela costante dell'identità e del valore di un popolo, avendo attenzione per tutte le guerre e le violenze che ancora minano la libertà di tante popolazioni in diverse parti del mondo. 

    Le celebrazioni per il 77° anniversario della Liberazione dell'Italia dal regime fascista e dall'occupazione nazista siano, quindi, sottolinea Anp-Cia, momento di un più ampio e condiviso appello alla mediazione e al cessate il fuoco, per affermare il principio della pace e della convivenza civile.

    Come Anp-Cia la piena adesione alle iniziative che in questi giorni si stanno moltiplicando in tutto il Paese e in particolare alla speciale edizione della marcia Perugia-Assisi che, con il suo forte carico simbolico, si conferma punto di riferimento per la promozione del dialogo e della fratellanza. 

    Anp-Cia invita tutti gli associati alla partecipazione e alla testimonianza, portando in strada i propri simboli e la carica ideale, fatta di una storia caratterizzata da lotte e impegno per i diritti, la libertà e la giustizia sociale, valori per i quali l'Associazione è sempre vigile e sul campo a difesa dei più poveri e deboli, degli anziani e dei malati. Segno anche di riconoscenza verso coloro che hanno combattuto per liberare il Paese e difendere la sua cultura storica e democratica. 

 
Tutte le news