Skip to Content

Carta Serena

Tutte le convenzioni di ANP

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

 

"Più anni alla vita, più vita agli anni" 

(Rita Levi Montalcini)

 

L'ANP-Associazione nazionale pensionati della Cia-Agricoltori Italiani persegue gli scopi di rappresentanza e tutela degli interessi dei pensionati, indipendentemente dalla categoria di provenienza, in tutti i rapporti con le Istituzioni pubbliche e private, con gli Enti previdenziali, con la Pubblica Amministrazione, con le Organizzazioni economiche, sociali, politiche a livello nazionale, europeo e internazionale, nonché ai vari livelli territoriali. (Statuto ANP-Cia)

Nata nel 1972, associa circa 400.000 pensionati di tutte le categorie. È presente  in tutte le sedi della Cia-Agricoltori Italiani ove ogni pensionato trova una positiva risposta ai propri problemi e può usufruire dei servizi specializzati di consulenza offerti dal "Centro Servizi alla Persona" costituito dall'ANP, dal Patronato Inac e dal Caf-Cia S.r.l..

 Aderisce al Cupla (Coordinamento unitario pensionati del lavoro autonomo) e, in ambito europeo, all'AGE Platform Europe
 Svolge iniziative finalizzate a promuovere e sviluppare azioni di intervento in materia previdenziale, sanitaria e sociale; partecipa attivamente ai tavoli di concertazione, nazionale e locale, promossi dalla sfera pubblica  per la definizione dei relativi piani
• Persegue l'obiettivo della valorizzazione del ruolo sociale degli anziani nella società; promuove progetti e azioni per l'invecchiamento attivo e sano e per la solidarietà tra le generazioni
 Organizza "sportelli del pensionato" e promuove la partecipazione alla vita sociale, civile, economica, culturale organizzando ricerche storiche, volontariato, viaggi e vacanze per valorizzare il tempo libero
• Contrasta ogni fenomeno di esclusione, pregiudizio, discriminazione nei confronti delle persone anziane

L'ANP-Cia si batte per la conferma e la stabilizzazione della 14ª mensilità per i pensionati sotto i mille euro mensili; per elevare i minimi di pensione almeno a 650 euro mensili, come previsto dalla Carta Sociale Europea; per indicizzazioni più pertinenti, atte a preservare e migliorare il potere d'acquisto delle pensioni, in una società che cambia, nel segno dell'equità e della giustizia sociale.

Inoltre, si impegna per una sanità pubblica e universalista, un sistema di servizi socio-sanitari adeguati per gli anziani, in particolare nelle aree rurali e montane del Paese, superando ogni forma di diseguaglianza sociale e territoriale nell'accesso ai diritti sociali.

Carta Serena offre, ai propri associati, una gamma di servizi, coperture, opportunità e agevolazioni. A essa si aggiungono le convenzioni, che la Cia nazionale e le sedi territoriali stipulano per tutti gli iscritti: un "marketing associativo" sempre più utile e accattivante per il sistema Confederale e per l'insieme della "Community Cia", di cui i pensionati e le loro famiglie sono parte importante.

Il Presidente nazionale
Alessandro Del Carlo