Zum Inhalt wechseln

Approfondimento news

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Pensioni, l’Anp-Cia alla Camera per sollecitare interventi mirati nella prossima legge di Bilancio

A Montecitorio l'incontro tra Carlo Leoni e la delegazione guidata da Pagni e Brocco. Roma, 20 Juli 2017

Pensioni, l’Anp-Cia alla Camera per sollecitare interventi mirati nella prossima legge di Bilancio Pensioni, l’Anp-Cia alla Camera per sollecitare interventi mirati nella prossima legge di Bilancio

Roma, 20 luglio – Equiparare progressivamente i minimi pensionistici al 40% del reddito medio nazionale (650 euro) come previsto dalla Carta Sociale Europea. Questa la richiesta dell'Anp-Cia, che ha incontrato a Montecitorio Carlo Leoni, Consigliere politico della Presidente della Camera Laura Boldrini. Un colloquio frutto dell'impegno dell'Associazione a sostegno dei pensionati con manifestazioni in tutta Italia e, soprattutto, con la petizione popolare presentata ufficialmente nei mesi scorsi a Parlamento e Governo.

Centomila firme raccolte dall'Anp-Cia sul territorio nazionale che hanno contribuito all'arrivo il 1°luglio della sospirata quattordicesima mensilità per circa tre milioni e mezzo di pensionati. Un miglioramento atteso e invocato, che comunque non basta. "Chiediamo alle istituzioni che questo intervento sia confermato nella legge di Bilancio 2018 -hanno evidenziato il vicepresidente vicario della Cia Cinzia Pagni e il presidente nazionale dell'Anp Vincenzo Brocco durante il colloquio con Leoni-. Auspichiamo inoltre che l'esame della petizione giunga tempestivamente alla Commissione della Camera e venga discussa prima di definire la nuova manovra".

"Questo confronto consente di proseguire un dialogo costruttivo, avviato già lo scorso anno, sulla situazione precaria nella quale tanti pensionati sono oggi costretti a vivere -hanno detto ancora Pagni e Brocco-. Donne e uomini che dopo anni di lavoro nei campi percepiscono una pensione che non arriva nemmeno a 500 euro, costringendoli spesso a una vita non dignitosa".

Alla delegazione hanno preso parte anche Giovanna Gazzetta, vicepresidente vicario Anp; Alessandro Del Carlo, vicepresidente nazionale Anp e Daniela Zilli, segretario nazionale Anp.

 

 

Torna alle news