Salta al contenuto

Comacchio si tinge di verde per la Festa dell’ANP

Grande partecipazione alla “Festa regionale, l’evento organizzato dai pensionati di Cia – Emilia Romagna - Premiata Deanna Ferrari

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Indietro

Comacchio si tinge di verde per la Festa dell’ANP

Comacchio, 13 giugno 2017

Comacchio si tinge di verde per la Festa dell’ANP Comacchio si tinge di verde per la Festa dell’ANP

Bandiere verdi sui Trepponti, il canto delle mondine e naturalmente le voci e le richieste dei pensionati del settore agricolo. È stata una vera festa di socializzazione e confronto l'incontro annuale dei pensionati aderenti a Cia – Anp, che si è svolta la scorsa settimana a Comacchio. Alla "Festa regionale dell'ANP", hanno partecipato oltre cinquecento pensionati, provenienti da tutta la regione, per discutere dei temi caldi del settore e visitare i luoghi più significativi del territorio.

Evento clou della giornata il raduno dei partecipanti nella piazzetta dei Trepponti, con gli interventi di Marco Fabbri, sindaco di Comacchio, Valter Manfredi, presidente regionale dell'ANP e l'esibizione del Coro delle Mondine di Porporana. E sono state proprio le "Cante" della mondine a introdurre tematiche sempre attuali, come la lotta sindacale e soprattutto i diritti, come quello alla salute, come ha ribadito anche il presidente regionale, Valter Manfredi. «Ringrazio tutti i pensionati Cia che sono qui per la nostra "Festa", un momento importante di confronto e socializzazione – ha detto Manfredi. Un ringraziamento particolare va al sindaco di Comacchio Marco Fabbri e l'amministrazione che ci ha concesso di utilizzare una location così suggestiva e naturalmente al meraviglioso Coro delle Mondine. Colgo l'occasione per ribadire che sono necessari alcuni importanti interventi economici e sociali, per migliorare la condizione di vita degli anziani: l'aumento delle pensioni minime – in Italia sono 8 milioni di anziani che percepiscono assegni sotto i mille euro e più di due milioni sotto i cinquecento euro – e la garanzia che sia rispettato il diritto alla salute e l'accesso cure. I pensionati – conclude il presidente Anp, non possono limitarsi a sopravvivere, ma devono avere un'esistenza dignitosa e piena, anche a livello di inclusione sociale».

Altro momento importante è il riconoscimento che diamo tutti gli anni ad un pensionato dell'Anp per ogni singola provincia per il ruolo e l'impegno costante che hanno saputo trasmettere alla nostra associazione. Quest'anno è stata la volta della Deanna Ferrari vice presidente ANP/CIA di Reggio Emilia.

 

Torna alle news