Salta al contenuto

Anp-Cia Emilia Romagna: vaccinazione antinfluenzale di massa nel prossimo autunno-inverno

Un appello ad aderire per la tutela della salute dei pensionati.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Indietro

Anp-Cia Emilia Romagna: vaccinazione antinfluenzale di massa nel prossimo autunno-inverno

Emilia Romagna, 11 settembre 2020

La pandemia del COVID-19 dal punto di vista sanitario ha avuto gravi riflessioni, non solo per gli effetti diretti in termini di morbosità e mortalità provocati dalle malattie causate dal SARS-CO-V-2, ma anche per le gravi conseguenze indirettamente dovute al nuovo Coronavirus, perchè la paura di contagiarsi ha spinto molte persone a non rivolgersi agli ospedali in modo tempestivo, pur in presenza di patologie severe come ictus e infarti.

Da qui anche un calo delle coperture vaccinali, sia per le immunizzazioni dell'età pediatrico-adolescenziale che per quelle raccomandate nell'adulto e nell'anziano.

E' stato più volte ribadito come l'assenza di un vaccino contro COVID-19 rappresenti la principale causa della drammatica situazione sanitaria ed economica in cui si trova il nostro pianeta. Dobbiamo riflettere come sarebbe il mondo senza i vaccini che ci hanno portato a eliminare gravi malattie, talora mortali, quali difterite e poliomielite.

"La vaccinazione -sostengono gli igienisti italiani- è fondamentale per proteggere la popolazione, con particolare riguardo alle fasce fragili, utilizzando tutti i mezzi a nostra disposizione, compresi i vaccini già disponibili per altre patologie che rappresentano uno strumento formidabile di prevenzione primaria".

La circolare Ministeriale raccomanda di anticipare la conduzione delle campagne di vaccinazione antinfluenzale a partire dall'inizio di Ottobre e le Regioni hanno opzionato quantitativi aumentati di vaccini per raggiungere una significativa copertura vaccinale.

L'Anp-Cia in vista dell'imminente stagione invernale, invita tutta la popolazione oltre i 60 anni o soggetti di qualsiasi età affetti da malattie croniche (cardiopatie, patologie croniche dell'apparato respiratorio, cancro, diabete, ecc.) ad aderire alla vaccinazione antinfluenzale che rappresenta l'arma migliore che abbiamo a disposizione per combattere questa infezione.

Sottolineiamo, inoltre, la primaria importanza ad abbassare l'incidenza di malattie respiratorie acute in quanto, di fatto, si agevola l'attività di chi deve fare diagnosi.

 

Torna alle news